ORIGINI

Il tè è una bevanda prodotta dall’infusione in acqua bollente delle foglie di un tipo di Camelia, una pianta legnosa.La scoperta del tè risale a 5000 anni circa fa e controverse sono le storie circa le sue origini: per ognuno dei paesi produttori la scoperta del tè ed il suo uso sono avvolti da un alone leggendario.
Secondo la leggenda cinese il tè fu scoperto dall’imperatore Chen Nung che, attento e rispettoso dell’igiene, era solito bere soltanto acqua di ruscello bollita e sembra avesse ordinato ai suoi sudditi di fare altrettanto. Narra la leggenda che un giorno dell’anno 2737 a.C., mentre l’imperatore Chen Nung riposava all’ombra di un grande albero sorseggiando la sua acqua bollita, alcune foglie del maestoso albero caddero nella sua tazza. L’acqua assunse il colore dell’oro e l’imperatore, curioso, assaggiò l’infuso. Piacevolmente colpito e rinvigorito, decise di studiare l’albero da cui quelle foglie erano cadute e ne promosse la coltivazione in tutti i territori del suo impero.

STORIA E CONSUMO IN EUROPA

Secondo la storia il consumo di tè in Cina nelle prime comunità di monaci risale ai primi secoli d.C. e negli stessi anni si sarebbe diffusa la pratica in tutta la società cinese. Lo stesso nome sarebbe una variante del suono Cha, nome che venne dato a questo infuso nella lingua usata nella Cina meridionale.
Il primo documento scritto sul tè, il Cha Ching, o Canone del tè del poeta Lu Yu, risale al VIII sec. d.C., cento anni dopo l’invasione dei portoghesi. Secondo alcuni sarebbero stati proprio i Portoghesi, partiti alla scoperta del Giappone, ad importare in Europa il culto ed il consumo del tè. A testimonianza dell’importanza dei Portoghesi nella diffusione europea del tè vi è il fatto che l’unico luogo in Europa in cui si coltiva il tè sono le Isole Azzorre, regione autonoma del Portogallo. Secondo altri, invece, il tè si sarebbe diffuso prima in Olanda ed in Francia, poiché alla Compagnia Olandese delle importazioni era affidato il traffico del tè.
Il tè sarebbe quindi arrivato in Gran Bretagna soltanto verso il 1650, dall’Europa e non dall’India, sebbene il grande consumo di tè in Inghilterra lasci supporre diversamente. Il consumo di tè in Gran Bretagna è stato talmente elevato da far sì che il tè sia noto come bevanda nazionale inglese. Come ben sappiamo, il consumo di tè è talmente radicato nella cultura inglese che al rito di bere una tazza di tè è stato.

CARATTERISTICHE DELLA PIANTA

La pianta del tè appartiene al genere Camelie, è una pianta sempreverde con piccoli boccioli bianchi. Controverso è il dibattito circa due tipologie esistenti di Camelia, la Sinensis e la Assamica, che crescono rispettivamente in Cina ed in India. Secondo alcuni si tratta della stessa specie differenziatasi in due varietà a causa della diversità del terreno e delle condizioni ambientali; secondo altri si tratta di due specie distinte dello stesso genere.
La Camelia Sinensis riesce a crescere anche a temperature basse, ma non supera mai i 4 metri di altezza. Può vivere fino a 100 anni e dalle sue foglie, lunghe circa 6 cm, si ricavano i tè verdi, bianchi, rossi ed oolong.
La Camelia Assamica, invece, può raggiungere anche i 15 m di altezza, fiorisce nei climi tropicali e le sue cime possono raggiungere anche i 35 cm di lunghezza. Il suo ciclo di vita è più breve rispetto a quello dell’Assamica: dura circa 40 anni e dalle sue foglie si producono i tè neri.
In generale le foglie del tè sono verde scuro ed i fiori sono piccoli e bianchi, molto simili ai fiori del gelsomino. Le caratteristiche delle foglie, e quindi del tè, dipendono da fattori quali l’altitudine, la qualità del terreno, l’umidità, l’esposizione al sole, e da altri fattori climatici ed ambientali. Le piante del tè prodotto oggi crescono in una fascia climatica circoscritta al di sopra dell’Equatore.
Le piante del tè vengono piantate in primavera e la raccolta delle foglie inizia al terzo anno di vita per le piante a bassa quota ed al quinto per quelle sviluppatesi ad alta quota. Nei climi caldi le piante germogliano più frequentemente, e si arriva anche a 3 raccolti durante lo stesso anno. In generale la stagione della raccolta inizia ad Aprile e si conclude ad ottobre, tenuto conto della diversità di altitudine e clima e delle caratteristiche delle diverse specie.

il tè la storia del tè le caratteristiche del tè origini e diffusione del tè